Archivi tag: presentazioni

9 dicembre presentazione: Curre Curre Guagliò Storie dei 99 Posse

>currecurreMARTEDÌ 9 DICEMBRE 17.30
CURRE CURRE GUAGLIÒ storie dei 99 Posse
ed. Baldini & Castoldiincontro con Rosario Dello Iacovo

Curre curre guagliò, storie dei 99 Posse è una biografia atipica perché non focalizza l’attenzione solo sulle vicende del gruppo, proponendo la consueta carrellata di dischi e concerti, ma le utilizza per raccontare l’Italia, soprattutto Napoli.
Un viaggio attraverso gli occhi di ragazzini cresciuti in fretta in quei quartieri popolari, in quei paesi dell’hinterland, dove si affacciano alla vita, si innamorano della musica e della politica. Quei ragazzini sono Luca ‘o Zulù, Massimo Jrm, Marco Messina e Sacha Ricci e di quelli che condividono pezzi di strada del loro cammino, come Meg, i Bisca e Sergio Maglietta, Speaker Cenzou e Valerio Jovine, Rosario Dello Iacovo e Diego Magnetta.
La base di partenza è il centro sociale Officina 99, l’anno il 1991, quando una band nata quasi per caso – con un forte imprinting politico – inizia il percorso che la porterà a diventare fenomeno mediatico e campione di vendite.
Curre curre guagliò è anche la storia degli ultimi decenni, vista dalla prospettiva di tutti i protagonisti: ci sono gli anni settanta e gli echi della rivolta; gli ottanta, con la sconfitta del sogno rivoluzionario e la Resistenza sotterranea; il punk, le prime esperienze all’estero, gli squat di Londra, il vecchio Leoncavallo, il Tienament di Soccavo.
Ci sono gli autonomi e gli anarchici, i comunisti e gli operai, i disoccupati, il movimento per la casa e gli squatter, le posse, la Pantera e Officina 99, i No Global e la Terra dei Fuochi. C’è l’impegno internazionalista in Palestina, in Medio Oriente e in Chiapas. Ci sono Genova 2001 e Carlo Giuliani.
Sempre come parte di quella voce collettiva che contesta i potenti della Terra.
Un’opera corale, dove in certi casi si fa fatica a ricordare tutti quelli coinvolti, quelli che si sono persi per strada, quelli che non ci sono più, perché tutti insieme sono davvero tante e tanti.

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail

Presentazione “Lisario o il piacere infinito delle donne” finalista al Premio Strega


Sabato 24 maggio ore 18.30 incontro con Antonella Cilento autrice di
Lisario o il piacere infinito delle donneed. Mondadori
finalista al Premio Strega.
L’incontro sarà curato dalla libraja di Controvento,
da Roberto Perrotti che introdurrà l’autrice e
da Giulia Cutillo del Gruppo di Lettura della libreria.

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail

Presentazioni ven. 16 e sab 17 per il Maggio dei libri

Venerdì 16 maggio ore 18.30 nel programma del Maggio dei Libri 2014,
amore libertàDonato Zoppo presenterà il suo libro Amore, libertà e censura. Il 1971 di Lucio Battisti (Aereostella).
In occasione dell’incontro a Telese, la storica band Notturno Concertante eseguirà alcuni brani di Lucio Battisti in versione acustica.
Il disco Amore e non amore, pubblicato nel 1971, fu il primo 33 giri di pezzi inediti di Lucio Battisti: un rivoluzionario concept-album con quattro pezzi rock-blues registrati live in studio e quattro strumentali con l’orchestra diretta dallo stesso Battisti.
Zoppo ha raccontato la controversa vicenda dell’album, con le testimonianze inedite dei musicisti coinvolti (Franz Di Cioccio, Franco Mussida, Alberto Radius, Dario Baldan Bembo etc.): la scelta concettuale, la misteriosa donna nuda in copertina, i lunghissimi titoli di Mogol, le difficoltà di pubblicazione, le ultime partecipazioni in tivù, la definitiva rottura con la stampa, il caso della censura. La Commissione d’ascolto Rai bocciò il singolo Dio mio no: descriveva in modo esplicito il rapporto con una donna sessualmente disinibita e non poteva essere trasmesso, ciononostante fu un grande successo di pubblico.

Sabato 17 ore 18.30 nel programma del Maggio dei Libri 2014,
image_book.phpaperitivo con Daniele Zito autore di “La solitudine di un riporto” ed. Hacca.

Scorbutico, misogino, stralunato e sognatore, Antonio Torrecamonica è un po’ Bartleby un po’ Marcovaldo, un personaggio indimenticabile che si muove dentro una prosa densissima di citazioni, riferimenti e rimandi, con la forza di un uragano.
Un’intensa riflessione sulla libertà, un omaggio stravagante alla letteratura, uno scherzo infinito, questo libro è tutto questo e molto altro. Sta al lettore scovare cosa si cela sotto lo struggente riporto di un libraio.

ZITO.phpDaniele Zito (Siracusa, 1980) ha trentatré anni, è cresciuto a Siracusa, vive a Catania. Ricercatore precario all’Università di Catania, si occupa di sistemi distribuiti, cloud e sistemi complessi tempo varianti. Collabora con «l’Indice dei Libri del mese», dedicandosi prevalentemente al teatro e alla narrativa italiana. Dal 2008 mantiene un blog giornaliero, seicose.blogspot.com, segnalato, tra gli altri, da «la Repubblica » e «il Corriere del mezzogiorno». Sinora ha pubblicato per lo più articoli di carattere scientifico per riviste internazionali e racconti per riviste letterarie on line. Questo è il suo esordio narrativo.

 

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail

Maggio dei Libri: programma

testata evento fb
domenica 4 ore 18.30 Vernissage
Bien Loin d’ici
Mostra di Fotografia di Jenny Esposito
a cura di Dolores Ruggieri
testata mostra Jenny

venerdì 16 ore 18.30
Donato Zoppo: “Lucio Battisti Amore libertà e censura
ed. Aereostella
Notturno Concertante in acustico

sabato 17 ore 18.30
Daniele Zito: “La Solitudine di un riporto” ed. Hacca
aperitivo con l’autore

domenica 18 ore 11.30
Laboratorio musicale per bambini 3 – 5 anni
info e prenotazioni 0824/940674

sabato 24 ore 18.30
Antonella Cilento candidata al Premio Strega
Lisario o il piacere infinito delle donne
ed. Mondadori

martedì 27 ore 17.30
Gruppo di Lettura Bambini
Storia di una Matita” ed. Rizzoli Ragazzi
incontro con l’autore Michele d’Ignazio

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail

Mercoledì 2 aprile incontro e CENA con l’autore IN LIBRERIA

cavina.piccolLa libraja di Controvento è felicissima di ospitare per la prima volta in libreria uno dei suoi scrittori preferiti:  Cristiano Cavina.
Un paio dei suoi libri, Ultima Stagione da Esordienti e Inutile Tentare Imprigionare i Sogni pubblicati dall’editore Marcos y Marcos sono stati scelti dalle classi IT2 e IIT2 dell’Istituto Telesi@ per un progetto di lettura curato dalla prof.ssa Annacinzia Lettieri.

L’incontro con l’autore sarà curato
dalla libraja e dagli studenti,
e a seguire:
pizza con l’autore in libreria!

Ultima Stagione da Esordienti e Inutile Tentare Imprigionare i Sogni due dei sei libri di Cristiano Cavina tutti pubblicati dall’editore Marcos y Marcos sono stati scelti dai ragazzi per un progetto di lettura curato dalla prof.ssa Annacinzia Lettieri.
Martedì 25 marzo i ragazzi del Telesi@ sono stati accolti in libreria dalla libraja Filomena Grimaldi che ha spiegato loro come ci si prepara per un incontro con l’autore: oltre a leggere tutti i libri, si studia la rassegna stampa, cartacea, online e video, si preparano i comunicati per le varie testate, si sceglie un tag per i social network, (gli studenti hanno scelto #CavinaTelesia), si prepara una scaletta di domande anche se bisogna essere sempre pronti a stravolgerla in base alle risposte dell’autore, si ragiona sui libri dell’autore come parte di un progetto editoriale più ampio: che filo lega tra loro i libri pubblicati da Marcos y Marcos? Che studio e che lavoro è stato fatto sulle copertine? E, cosa più importante, durante un’intervista con l’autore bisogna sempre tenere presente che il pubblico che ascolta non ha ancora letto i libri, bisogna raccontare senza svelare troppo cercando di stimolare la curiosità.
L’editore Marcos y Marcos ha messo poi a disposizione degli studenti tutta la rassegna stampa e Claudia Tarolo editore ed editor dei libri di Cavina ha risposto via mail alle domande dei ragazzi.
Cavina è un autore sempre in viaggio, racconta i suoi libri nelle scuole e nelle librerie d’Italia, dopo la tappa telesina sarà a Vasto, Foggia e Taranto. Qui tutti gli appuntamenti degli autori di Marcos y Marcos.
locandinapiccola

L’editore racconta Cristiano Cavina:
Nasce a Casola Valsenio nel maggio del 1974; cresce in viale Neri, nelle case popolari, con le cantine piene di uccelli da richiamo e un albero magnifico che fa ombra in cortile. Ci vive ancora adesso: Made in Casola è il suo marchio di fabbrica, la firma in calce a tutte le sue mail.
Scopre la magia della narrazione al bar, ascoltando i racconti dei vecchi; quando poi comincia a leggere libri, la sua strada è tracciata. Lui di sé dice di sentirsi un bravissimo lettore; che è un grande narratore possiamo dirlo noi, i suoi lettori sempre più numerosi, i librai che lo seguono da sempre, i critici più severi.
continua a leggere

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail

Domenica 9 marzo presentazione KING CRIMSON. ISLANDS TESTI COMMENTATI (Arcana Edizioni)

kingcrimsontxt_Copia di Layout 1
Domenica 9 marzo alle 18 Donato Zoppo presenta il suo nuovo libro: King Crimson. Islands – Testi Commentati
pubblicato dall’editore Arcana.
Modererà l’incontro Mario La Monaca
direttore di Radio Città Benevento.

 

DONATO ZOPPO (bio completa)
Vive e opera a Benevento. Scrive di musica per le riviste «Jam», «Audio Review», «L’Idea» e «Totemblueart», si occupa di progressive per Movimenti Prog, nottetempo chiacchiera di rock a Rock City Nights (Radio Città BN). Dirige l’ufficio stampa Synpress44. Questo è il suo settimo libro.
Lo si può stanare qui: www.donatozoppo.it

KING CRIMSON. ISLANDS TESTI COMMENTATI é il settimo libro dell’autore beneventano e l’uscita n. 50 della popolare collana TXT – Testi Commentati dell’editore Arcana, Donato Zoppo, l'autorededicata al commento dei testi dei più importanti nomi della storia del rock. Stavolta tocca ai King Crimson, affrontati nell’arco della lunga carriera dal 1969 fino ai dischi degli ultimi anni.
Autentici pionieri della rivoluzione progressive, autori di un album spartiacque come il celebre In The Court Of The Crimson King (1969), i King Crimson – creatura dell’eccentrico e carismatico chitarrista Robert Fripp – sono una delle più amate e singolari rock band della storia. Zoppo illustra le tematiche della band, commenta disco dopo disco i testi del gruppo, affidati a personalità straordinarie come Pete Sinfield, figura sui generis di poeta visionario nella fase 1969-1971, l’ex Supertramp Richard Palmer-James (paroliere nel breve periodo di metà anni ’70) e Adrian Belew, alter-ego di Fripp nella prima metà degli anni ’80 e dagli anni ’90 alle ultime vicissitudini del gruppo.

15In quasi mezzo secolo di storia, dai primordi del seminale trio Giles, Giles & Fripp (1968) all’ultima esperienza A Scarcity Of Miracles (2011), i testi targati KC hanno esplorato argomenti inconsueti per il panorama rock: esoterismo, alchimia, distopie, mitologia e letteratura, tra intimismo, sense of humour, riflessioni sul genere umano e sull’integrità artistica. Una vera e propria “isola” nell’oceano rock, durante l’esperienza progressive 60/70 e la modernizzazione rock dei decenni successivi.
Firma la prefazione Leonardo Vittorio Arena, uno dei massimi orientalisti italiani, docente all’Università di Urbino e cultore dei King Crimson.

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail

Incontro con lo scrittore americano Robert Ward sabato 22 febbraio 18,30

copertinaQuello che accadrà sabato 22 febbraio in libreria sarà una cosa irripetibile. Uno scrittore americano, Robert Ward, che sta girando le librerie d’Italia come una rock star, viene a raccontarci la sua storia.
Ci sarà un interprete che tradurrà per tutti, ci saranno letture e forse della musica, è possibile, anzi spero, che Robert Ward suoni il piano come ha già fatto in altre librerie, ci sarà il traduttore e curatore del libro Nicola Manuppelli che avrà molto da raccontarci anche lui:  The Outlaws/I Fuorilegge,   la collana in cui stato pubblicato il libro, è un interessantissimo progetto editoriale del nuovo editore Barney, una storia appena iniziata. Io partecipo.

Il libro Quando nel 1985 Robert Ward pubblicò Red Baker, romanzo accolto da un enorme successo di critica e vincitore del Pen West, non sapeva che il libro fosse destinato a scomparire dalle librerie per un bel po’ di tempo. Riapparve più avanti, sull’onda di un feroce passaparola. Red Baker era divenuto una sorta di oggetto di culto fra scrittori come Robert Stone, Richard Price, Michael Connelly, Cristopher Hitchens, James Crumley, Laura Lippman. Oggi Ward è autore di undici romanzi e un libro di nonfiction. Red Baker è stato paragonato a Il grande Gatsby di Fitzgerald e soprattutto a Furore di Steinbeck, per la capacità di dare voce alle classi più svantaggiate e meno rappresentate.

1506912_1525423487683080_91261828_nL’autore Robert Ward, nato a Baltimora, attualmente vive a Los Angeles.
Il primo romanzo, Shedding Skin, pubblicato nel 1972, ha vinto il National Endowments for Arts. Ha fatto parte della corrente del New Journalism, guadagnandosi la stima di autori come Tom Wolfe.
Dopo la pubblicazione del quarto romanzo, Red Baker, nel 1985, ha cominciato a scrivere per la televisione. È autore e produttore di serie come Hill Street Blues e Miami Vice.

Scopri cos’è il peogetto Fuorilegge su Facebook, troverai le foto e i video di tutti gli incontri.
Un po’ di articoli che raccontano il Robert Ward Tour nelle più belle librerie indipendenti d’Italia:
Vanity Fair
 Libreria Riminese
Eventi Romagna
Radio Onda D’Urto Brescia
Torino

le date del tour, insieme a  Milano, Boglogna, Firenze, Roma, Venezia… c’è anche Telese 🙂

date.tour

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail

15 febbraio “Ho inciampato e non mi sono fatta male” incontro per il Giorno della Memoria

Rebhun.libroPer organizzare un incontro per il Giorno della Memoria, ho chiesto aiuto alla Fondazione CDEC, Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea, un istituto storico culturale indipendente che ha per scopo “la ricerca e l’archiviazione di documenti di ogni tipo riguardanti le persecuzioni antisemite in Italia e il contributo ebraico alla Resistenza e la loro divulgazione.”
Il sito CDEC è molto ricco, documenti, foto, bibliografie e progetti, vi segnalo il “Progetto Memoriache si rivolge in particolare alle scuole e alle istituzioni dell’Italia centro-meridionale per la diffusione e lo sviluppo dello studio e della memoria della Shoah.
Proprio la referente di questo progetto, la Dott.ssa Sandra Terracina mi ha consigliato di contattare  Miriam Rebhun, l’autrice che accoglieremo in libreria sabato 15 febbraio alle 18,00.
Il libro s’intitola “Ho inciampato e non mi sono fatta male” edito da L’Ancora del Mediterraneo.
Qui la rassegna stampa.
E’ un libro importante, l’autrice è Testimone di seconda generazione: reb.1non ho vissuto la guerra, non sono una sopravvissuta allo sterminio, ma sono figlia ed erede del nazismo e delle leggi razziali fasciste.
Miriam Rebhun partecipa a progetti didattici che riguardano il racconto della Shoah e conosce bene la lingua della memoria.
Ci porterà indietro nel tempo, andremo a Berlino, ad Haifa e a Napoli, dove ha vissuto la sua infanzia, conosceremo Heinz, Gughy e la meravigliosa storia della tenacia dello zio Vittorio. Ma soprattutto parleremo delle Stolpersteine” le Pietre d’Inciampo, progetto dell’artista tedesco Gunter Demnig, e di Frida, Frida Rebhun la nonna che Miriam non ha mai conosciuto.
Vi aspetto sabato 15 febbraio alle 15 per conoscere Miriam Rebhun e la sua storia.

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail

Prima presentazione in libreria, il racconto della libraja

10_0012-300x170Ieri mattina è arrivato in libreria Stefano Amato, il primo scrittore ad incontrare i lettori di Controvento per presentare Il 49esimo Stato -ed.Feltrinelli/Transeuropa- .
E’ arrivato insieme ai ragazzi dell’associazione Pro Logos di Bucciano che avevano organizzato per lui una presentazione il giorno prima a Benevento.
Stefano ha girato l’Italia per raccontare il suo libro, è stato al Pisa Book Festival, a Più Libri 9788807041020Piu’ Liberi a Roma, A Milano, Livorno e in altre città, aveva tanto da raccontarmi, ogni incontro è stato diverso, ogni volta sono usciti fuori temi e racconti a cui non aveva pensato. I libri sono oggetti liquidi, come le librerie, prendono la forma dei lettori che incontrano…

Da quando ho aperto la libreria (nemmeno una settimana!?, ho raccontato ai lettori di Controvento di questo libro Il 49esimo Stato, dell’autore, dei suoi lavori di traduzione e di scrittura, ma in così poco tempo non ho avuto modo di raccogliere pareri e impressioni, per cui ero parecchio curiosa di scoprire chi sarebbe venuto ad incontrare Stefano.

1482835_223521547771804_927508037_nNel pomeriggio, prima dell’incontro, abbiamo scritto una possibile scaletta, Stefano ha preparato una playlist su youtube con i brani presenti nel libro, da ascoltare prima durante e dopo l’incontro (a breve metterò un link per la condivisione), e poi ha risposto alle domande 1463516_223523694438256_820992579_ndella giornalista Loredana Di Leone.

Piano piano sono arrivati i lettori, e con mia grande sorpresa sono arrivate delle fantastiche studentesse del liceo classico. Musiciste e lettrici, curiose e un po’ timide. Hanno chiacchierato con Stefano prima dell’incontro, di musica, di libri e di chissà cos’altro, mentre io me ne stavo al banco a godermi la mia libreria che si animava di storie e di incontri prima d’ora impensabili.

pres.amato1Ho messo le sedie in circolo, come un gruppo di lettura, ho voluto un’atmosfera informale, ci siamo seduti e abbiamo iniziato il racconto.
Abbiamo parlato della collana Indies in cui è statopres.amato3 pubblicato il libro, di come Stefano si è documentato, del modo in cui scrive, del lavoro di redazione, della Sicilia ovviamente, degli Stati Uniti, e del lavoro di creazione e scrittura di un mondo credibile, quello in cui la Sicilia è diventata il 49esimo Stato degli Stati Uniti…
E in ultimo, ho chiesto a Stefano (che oltre ad essere scrittore, di mestiere fa il libraio!) di raccontarci quali sono  pres.amato2i suoi libri preferiti, quelli che gli hanno cambiato la vita.
(trovate l’elenco in fondo al post).pres.amato4

Lo Scrittore Fantasma -P.Roth- EinaudiLo scrittore fantasma
P.Roth
Einaudi

Second Hand -M. Zadoorian- Marcos y MarcosSecond Hand
-M. Zadoorian-
Marcos y Marcos

 

  Il Circolo Pickwick -C. Dickens- Il Circolo Pickwick
-C. Dickens-

 

Lettera al Padre -F. Kafka-Lettera al Padre
-F. Kafka-

 

9788817017237Il sindacato dei poliziotti yddish
M. Chabon
Rizzoli

 

 9788806193096Il giovane Holden
J. B. SalingerEinaudi

 

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail