La promessa

18,00

La promessa
di Damon Galgut (Autore) Tiziana Lo Porto (Traduttrice)
E/O, 2021

Disponibile

Aggiungi a wishlist
Aggiungi a wishlist

Descrizione

La promessa
di Damon Galgut (Autore) Tiziana Lo Porto (Traduttrice)
E/O, 2021

Vincitore del Booker Prize 2021

La promessa è un dramma epico che si dispiega al ritmo dell’incessante marcia della storia nazionale, che i lettori di Galgut ameranno di certo e che ne incanterà di nuovi.

«Damon Galgut ha il tono paziente di chi deve sempre un po’ tradurre quell’intraducibile sensazione di vivere in un posto dove l’ingiustizia è un fatto endemico: crescervi in mezzo è come farsi largo tra una giungla di contraddizioni, dove ogni pudore relativo al politicamente corretto, al mondo come dovrebbe essere e come vorremmo che fosse si infrange nell’esperienza quotidiana della segregazione, che è finita ufficialmente nel 1993, ma resiste nei cuori e nelle teste di chi abita questa terra» – Tuttolibri

«”La promessa”, rappresenta, solidamente immerso nel dubbio come sempre, un Paese, un’era , cavalca la Storia. Lo fa in maniera straordinaria, modernista, alternando la voce in prima, seconda e terza persona, usando un narratore fluttuante insomma, persino rivolgendosi a noi, i lettori, spiazzandoci di continuo, deliziandoci delle sue invenzioni, quasi a dimostrare che geopolitica e lettere possono ancora convergere con energia» – Robinson

«Un’allegoria delle più vaste debolezze di una nazione» – The Irish Times

«Complesso, ambizioso e brillante» – Financial Times

«Uno dei migliori libri dell’anno» – The Times

Una saga familiare moderna che poteva arrivare solo dal Sudafrica, scritta in splendida prosa dall’autore due volte finalista al Booker Prize, Damon Galgut. Perseguitati da una promessa non mantenuta, dopo la morte della madre i membri della famiglia Swart si perdono di vista. Alla deriva, le vite dei tre figli della donna procedono separatamente lungo le acque inesplorate del Sudafrica: Anton, il ragazzo d’oro amareggiato dal potenziale inespresso che è la sua vita; Astrid, il cui potere sta nella bellezza; e la più giovane, Amor, la cui vita è plasmata da un nebuloso senso di colpa. Ritrovandosi per quattro funerali nel corso di tre decenni, la famiglia in declino rispecchia l’atmosfera del paese: un’atmosfera di risentimento, rinnovamento e infine di speranza.