Archivi tag: ozio

Fine della feria, ma si parla anche di #ozio

La libraja è tornata in libreria dopo ben 10 giorni di feria…
Prima di partire aveva scritto sulla lavagna esterna:
 width=Quella A di feriA era voluta, “Feria d’agosto” è una citazione omaggio al libro di Cesare Pavese  che appunto s’intitola così 🙂
L’anno scorso nella valigia della libraja c’era proprio questo libro, che però non fu nemmeno aperto perché il mare della Sardegna la stordì di bellezza, la testa della libraja si svuotò di pensieri e si riempì di vento e di blu. E dopo un paio di mesi iniziò i lavori per aprire la libreria 🙂
(leggi qui il primo post che ti racconta l’inizio della storia di Controvento)

Cosa c’era quest’anno nella valigia della libraja? Puoi dare un’occhiata qui, ma anche quest’anno la libraja non è riuscita a leggere tanto. Si è concessa la rilettura di questo capolavoro di poesia qui, il libro che contiene la frase che quando la lesse, la libraja si commosse perché proprio in quella frase lì c’era il senso del tornare a casa, dell’aprire una libreria in provincia, quella frase che fa così: “…a volte nei posti piccoli la vita diventa più grande”.
Poi è risuccesso, la libraja è andata al mare e ha svuotato la testa e, scusate se è poco, si è dedicata all’ozio.
Un giorno il suo amico Sasi, che di mestiere crea con l’argilla e mentre crea, impasta e modella, infila storie nelle pieghe forme che da agli oggetti, le disse –ve la faccio breve– che nel prezzo da pagare per comprare le sue opere bisogna inserire -oltre ai materiali, all’esperienza e al tempo per realizzarle- anche il tempo per l’OZIO.
Perché è nel tempo dell’OZIO che la mente si svuota, e solo se la mente si svuota può accogliere nuove idee con animo sereno e cuore aperto.
C’è addirittura un libro che ne parla, s’intitola “Ozio Creativo“.
Ed è andata proprio così: la libraja ha goduto dell’ozio, ha mangiato i panzerotti pugliesi (sempre troppo pochi!), ha preso un bel po’ di sole e adesso è tornata qui in libreria e se ne sta in mezzo ai libri con animo sereno e cuore aperto…. e con la testa piena di idee nuove nuove 😀
Ma prima di raccontarvele, vi ricordo che giovedì 4 settembre c’è il gruppo di lettura dei grandi! Stiamo leggendo Stoner di J. Williams ed. Fazi
Trovate qui un po’ di informazioni e il racconto dell’ultimo incontro con i prof. di letteratura angloamericana che ci hanno parlato di Jack London e Martin Eden.

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail