Archivi tag: incontri in libreria

Maggio dei libri, tutti gli eventi in libreria Controvento Telese Terme

Sabato 9 maggio dalle 15 alle 16 secondo incontro del Gruppo di Lettura bambini 8 – 10 anni
I libri da leggere sono (uno o più):
“Ottoline va al mare” di Chris Riddel Il Castoro bambini e ragazzi
“Agata dè Gotici” di Chris Riddel ed. Il Castoro
“Lettere con pelo e piume” di Philippe Lechermeier e Delphine Perret ed. Il Castoro


  Sabato 9 maggio ore 16.30
COCCOLE LETTERARIE
, primo incontro
leggiamo insieme un bel libro…per un viaggio ricco di emozioni!
————————–————————–——————–
Il laboratorio rivolto ai bambini dai 3 ai 5 anni accompagnati da mamma e papà ( o uno dei due) è a cura delll’ Associazione Esagono-Clinica, Formazione e Ricerca in Psicologia in collaborazione con Libreria Controvento

Orario: dalle 16.30 alle 18
Date:  9-23-30 maggio   13-20 giugno
Costo: € 8 ad incontro
PRENOTAZIONE NECESSARIA : 0824/940674 posta@libreriacontrovento.it whatsapp 3273338694
Un pomeriggio dedicato alle coccole: ascoleteremo una bella storia e daremo voce alle emozioni in modo creativo, i bambini realizzeranno poi un lavoretto speciale fatto con il cuore e con le mani.


 Domenica 10 maggio ore 11.30
STORIE PER CHI LE VUOLE

letture animate per tutti  bambini
NON OCCORRE PRENOTARE!

 


MARTEDì 12 MAGGIO ore 20
GRUPPO DI LETTURA RAGAZZI
15/18 anni

-Parole Fuori, AA VVed. Il Castoro bambini e ragazzi
-Fabrica delle meraviglie, S. Cameron ed. Libri Mondadori
-Pirate, C. Rees ed. Adriano Salani Editore

 


SABATO 17 MAGGIO ORE 16.30
LA COSA PIU’ IMPORTANTE
laboratorio di espressione corporea e vocale
a cura di Sara Bucci

bambini dai 4 anni in su  accompagnati da un adulto
costo: € 10,00 a bambino
prenotazione obbligatoria.

Informazioni:
tel: 0824/940674
posta@libreriacontrovento.it
whatsapp 3273338694


 Braccialetti rossiGIOVEDì 21 maggio ore 15 ATTENZIONE CAMBIO DATA!
GRUPPO DI LETTURA SCUOLE MEDIE 11/14

Braccialetti Rossi
di Albert Espinosa ed. Salani

 


 Domenica 24 maggio 2015 ORE 11.30 primo incontro
LANA IN FABULA
, Ietture e  laboratori creativi per accrescere la manualità del bambino
a cura di di LAILANA
Nel Paese delle pulcette  di Beatrice Allemagna ed. Phaidon 
Una favola divertente sulla differenza e la tolleranza, capace di catturare l’interesse di ogni bambino

lettura animata e creazioni con la lana naturale
per bambini dai 5 anni in su’

Domenica 7 giugno 2015 secondo incontro
alle 11:00
TelaiAmo insieme realizzazione di un lavoro con il telaio

COSTO : 10 euro.
PRENOTAZIONE:  0824/940674 whatsapp 3273338694
I lavori realizzati e il materiale potranno essere conservati dai bambini.


MARTEDì 26 MAGGIO ORE 20
Gruppo di lettura adulti

IL libro scelto per il QUATTORDICESIMO incontro è:
Furore di John Steinbeck ed. Bompiani

nuova traduzione italiana dopo 70 anni senza censure!
leggi l’articolo de LA Stampa che ne celebra l’uscita qui


 Venerdì 29 maggio ore 18.30
Incontro con l’autore
GIGI DI FIORE
La Nazione Napoletana, controstorie borboniche e identità suddista” ed. Utet

 



MARTEDì 2 GIUGNO ore 17 Abbazia di San Salvatore Telesino
in occasione di VERSUS (filmare il viaggio) festival internazionale del documentario di viaggio e del cammino

Odissea, la più grande avventura di viaggio mai narrata.
Riportiamo in piazza il racconto orale, come si faceva tanti anni fa: una grande storia, un pannello con le tappe del viaggio, un cantastorie per incantarci tutti.
Come canovaccio della storia ci serviremo del libro
Odissea” di Nicola Cinquetti edito da Lapis e illustrato da Desideria Guicciardini

Il cantastorie: Carlo Esposito, uno dei lettori più assidui del gruppo di lettura della libreria, appassionato lettore delle grandi storie del passato è cantastorie di professione: tutte le sere infatti, inventa e racconta storie per le sue bambine.

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail

20 dicembre “Passi di Bellezza” incontro con il ballerino Giovanni di Palma

imagesSabato 20 dicembre ore 19,00 serata dedicata alla danza classica, al balletto, alla musica…alla bellezza!
Il ballerino Giovanni di Palma originario di San Salvatore Telesino e oggi Maestro Coreografo della SãoPaulo Companhia de Dança in Brasile,  incontra gli allievi delle scuole di danza e tutti i lettori della libreria Controvento.
Saranno esposte alcune foto dal libro Passi Di Bellezza tra danza e fotografia Romano Editore di Firenze.
Nel libro sono presenti 65 fotografie scattate ad un Giovanni di Palma danzante, dal ballerino e fotografo Felix Aarts.  Inoltre al progetto si aggiunge anche il prezioso lavoro di tessitura, portato a termine dalla giornalista Gloria Chiappani Rodichevski.

Venerdì 19 Giovanni Di Palma terrà degli stage di danza classica presso La Piccola Accademia Centro Studi Danza Classica Piedimonte Matese diretta da Loredana Mattei. Per informazioni e iscrizioni 3383298014

Giovanni di Palma è originario di San Salvatore Telesino, all’età di cinque anni prende 10517487_736540673080989_2071442080003088299_nparte alla sua  prima classe di balletto in una scuola privata e decide così di intraprendere la carriera di danzatore professionista.
A quattordici anni viene ammesso all’Accademia Nazionale di Danza di Roma e consegue i diplomi di danzatore e di maturità coreutica con ottimi voti. Di Palma studia con grandi personalità di spicco della danza come Mariella Ermini, Clarissa Mucci, Lynn Seymour, Denis Ganio, Elisabetta Terabust, Fenney Troumann. Firma il suo primo contratto pur non avendo ancora terminato i suoi studi  con il Balletto di Roma per un tour in Messico. Subito dopo il tour, firma un altro contratto con il Teatro dell’Opera di Roma per la produzione di Romeo e Giulietta di John Cranko.
giovanni2La sua carriera professionale ha inizio nel 1995, quando entra nel Ballet de l’Opéra di Nizza, diretto da Jean-Albert Cartier.
Interpreta balletti di grandi coreografi come :
Léonide Massine
Frederick Ashton
Hans van Manen
Kenneth MacMillan
John Cranko

Nel 1997 entra a far parte del  Dresden Ballett, in Germania, diretto da Vladimir Derevianko. Qui ha la possibilità di mostrare le sue doti come ballerino solista nel ruolo di Colin ne La fille mal gardée di Joseph Lazzini. Successivamente gli vengono affidati altri ruoli dal repertorio classico, neoclassico, moderno e contemporaneo (coreografie di John Neumeier, Glen Tetley, Mauro Bigonzetti, Xin Pen Wang, Krysztof Pastor, Uwe Scholz).
Nell’agosto del 2000 entra a far parte del Leipziger Ballett. Il direttore e coreografo Uwe Scholz lo sceglie come solista e gli affida ruoli che richiedono tecnica e personalità. Jeunehomme, nella coreografia dello stesso Scholz, è la sua prima e apprezzata esibizione sul palcoscenico del Teatro dell’Opera di Lipsia, seguita da La Bella addormentata, in cui interpreta il principe Désiré. Dopo i grandi successi Scoholz  lo promuove primo ballerino e ne fa uno degli interpreti privilegiati dei propri balletti.

Repertorio :giovanni 4

Per Di Palma, il coreografo ha creato i suoi ultimi balletti, tra cui il famoso assolo de La sagra della primavera, nella versione per due pianoforti.
Nel 2001 Di Palma è riconosciuto, dalla rivista Ballettanz International, come “il nuovo talento della danza contemporanea” e riceve il prestigioso “Premio Positano Léonide Massine per l’arte della danza”.
Dal settembre 2005 il nuovo direttore del Leipziger Ballett, Paul Chalmer, gli affida altri ruoli:Giovanni di Palma

  • Hortensio ne La bisbetica domata (coreografia di Cranko)
  • Il principe de Il lago dei cigni in una rivisitazione dello stesso Chalmer
  • Pierrot Lunaire (coreografia di Tetley)
  • Sonett e Suite Suite Suite (coreografia di Marco Goecke)
  • Lo Schiaccianoci (coreografia di Paul Chalmer)
  • Suite of dances (coreografia di Jerome Robbins)
teringcraarts7Nel 2006 Di Palma è riconosciuto, dalla citata rivista Ballettanz International, come “interprete di spicco“. Nel 2008 riceve il premio della quinta edizione de “Le stelle di BALLET2000”. Nel 2009 arriva il premio “Anita Bucchi” per la produzione di Giorgio Madia de Il lago dei cigni.
Di Palma viene spesso invitato come danzatore ospite in diversi Gala a livello internazionale, esibendosi così sui più grandi palcoscenici di tutto il mondo tra cui di Hong Kong, Tokyo, Miami, Marsiglia, Roma, Vicenza. Dal 2005 è maestro ospite fisso presso l’ArchiTanz Ballet Studio di Tokyo, uno dei centri di danza più rinomati della capitale giapponese.
Dal 2009 la Scholz Legacy lo incarica di rimontare i balletti di Uwe Scholz che vengono rappresentati in tutto il mondo. Dal 2010 è inoltre incaricato da Marco Goecke di rimontare alcuni dei suoi balletti in tutto il mondo.
(bio http://www.risorsedanza.com/)

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail

9 dicembre presentazione: Curre Curre Guagliò Storie dei 99 Posse

>currecurreMARTEDÌ 9 DICEMBRE 17.30
CURRE CURRE GUAGLIÒ storie dei 99 Posse
ed. Baldini & Castoldiincontro con Rosario Dello Iacovo

Curre curre guagliò, storie dei 99 Posse è una biografia atipica perché non focalizza l’attenzione solo sulle vicende del gruppo, proponendo la consueta carrellata di dischi e concerti, ma le utilizza per raccontare l’Italia, soprattutto Napoli.
Un viaggio attraverso gli occhi di ragazzini cresciuti in fretta in quei quartieri popolari, in quei paesi dell’hinterland, dove si affacciano alla vita, si innamorano della musica e della politica. Quei ragazzini sono Luca ‘o Zulù, Massimo Jrm, Marco Messina e Sacha Ricci e di quelli che condividono pezzi di strada del loro cammino, come Meg, i Bisca e Sergio Maglietta, Speaker Cenzou e Valerio Jovine, Rosario Dello Iacovo e Diego Magnetta.
La base di partenza è il centro sociale Officina 99, l’anno il 1991, quando una band nata quasi per caso – con un forte imprinting politico – inizia il percorso che la porterà a diventare fenomeno mediatico e campione di vendite.
Curre curre guagliò è anche la storia degli ultimi decenni, vista dalla prospettiva di tutti i protagonisti: ci sono gli anni settanta e gli echi della rivolta; gli ottanta, con la sconfitta del sogno rivoluzionario e la Resistenza sotterranea; il punk, le prime esperienze all’estero, gli squat di Londra, il vecchio Leoncavallo, il Tienament di Soccavo.
Ci sono gli autonomi e gli anarchici, i comunisti e gli operai, i disoccupati, il movimento per la casa e gli squatter, le posse, la Pantera e Officina 99, i No Global e la Terra dei Fuochi. C’è l’impegno internazionalista in Palestina, in Medio Oriente e in Chiapas. Ci sono Genova 2001 e Carlo Giuliani.
Sempre come parte di quella voce collettiva che contesta i potenti della Terra.
Un’opera corale, dove in certi casi si fa fatica a ricordare tutti quelli coinvolti, quelli che si sono persi per strada, quelli che non ci sono più, perché tutti insieme sono davvero tante e tanti.

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail